Realizzato da Francesca Pasetto e Alice Turco, classe 2C, con un tocco finale del prof. Tonino Lo Presti. Rappresenta la Torre Verde e lo stemma della Provincia Autonoma di Trento, avvolte da un pentagramma, un nastro di suoni che nasce altrove, avvolge il simbolo della Provincia e raggiunge il simbolo della città, accordando tutte le scuole che vorranno unirsi per partecipare al Concorso.

La torre è comunemente chiamata Torre Verde, per il tetto aguzzo a forma irregolare a tronco di cono, interamente ricoperto da embrici di color verde scuro e giallo. Era unita da un braccio di mura al Castello del Buonconsiglio, e ai suoi piedi, scorreva il fiume Adige che ne lambiva la base.

I LOGHI DELL’EDIZIONE 2011

Realizzato da Elisabetta Rosatti classe IIIC.

Rappresenta la Torre Civica di Trento situata in piazza Duomo.

La torre orre civica ospitava la campana più importante della città, la "Renga". Con il suo suono convocava l'"Arengo", ossia l'assemblea dei cittadini che assieme discutevano dei problemi della città e assieme cercavano di accordarsi.La scritta a cornice del logo riflette il movimento della musica evidenziato dalla notazione in figura.

Realizzato da Aurora Forgione IIIC.

Rappresenta la fontana di Nettuno, presente in piazza Duomo a Trento. La chiave di violino è la chiave di collegamento tra la musica e la città. I colori del logo sono gli stessi della bandiera di Trento.

Il LOGO DEL CONCORSO 2012

Logo 2014


Ideato e realizzato da Sofia Leita 3D, sistemato da Rossella Moneghini, elaborato dagli studenti dell'Istituto Grafico Artigianelli di Trento.

Rappresenta la Fontana del Nettuno in Piazza Duomo, un abbinamento audace che lega una città alpina al mare. Costruita dallo scultore F. Antonio Giongo nel 1767, si ipotizza che la scelta del soggetto sia stata influenzata dall'assonanza tra l'antico nome romano della città, Tridentum, con il tridente del dio Nettuno.

Sullo sfondo i colori della pace, un arcobaleno di suoni dal quale escono le note che diventeranno musica il 6 e il 7 maggio, in occasione del Concorso "Accordarsi è possibile" 2014.

Il LOGO DEL CONCORSO 2013

Logo 2015

Logo 2016

Il logo a destra è stato creato da Valentina Cagol della classe II E della scuola Garbari di Pergine Valsugana. E’ stato realizzato in quattro fasi:

  1. 1.Ricerca di immagini da giornali, libri, internet per approntare dei bozzetti.

  2. 2.scelta di due immagini di strumenti musicali, uno appartenente alla famiglia dei legni ed uno degli archi.

  3. 3.dopo aver fotocopiato in modo contrastato le due immagini, utilizzando la carta da lucido, è stata  evidenziata, attraverso le ombre, la struttura e la forma degli strumenti.

  4. 4.accostando le due immagini ridotte in uno spazio circolare sono state poi unite graficamente attraverso la rappresentazione di due tipi di onde sonore.

Logo 2017

Logo 2017, ideato da Stefano Anitrano di terza D, elaborato e perfezionato da Marco Grazioli, insegnante di arte e immagine.

La nostra montagna dove brilla ancora la stella del mattino, nel suono o nel silenzio, tra desiderio e realtà, è la montagna di tutti.

Accordarsi è possibile, poiché è possibile andare oltre la linea che confina le nostre certezze; è possibile salire o scendere con occhi nuovi, liberi: liberi di fare, liberi anche di volare, liberi di incontrare l'altro da sé". 

Una medaglia di luce e d'ombra è questa, affinché nessuno mai smetta di sentire un cuore che batte.